Come dare nuova vita al vostro legno!

By Nuovo Colorificio Zagato  |  06 Marzo 2019  |  Blog & News

La bella stagione si fa sempre più vicina, quindi perché non dar nuova vita ai vostri mobili da giardino, agli infissi e a quant’altro di legno avete in casa?

Seguiteci in questo viaggio nel mondo del legno e dei suoi trattamenti e scoprirete tutto quello che dovete sapere.

Il Legno

Il legno è un materiale “vivo”, ed è la struttura principale delle piante.

Una volta tagliato è destinato a diversi utilizzi:

  • Per produrre carta
  • Per essere scolpito
  • Usato come materiale da costruzione
  • Usato come combustibile

Si divide in legno tenero e legno duro. Diversificandosi poi anche per diverso colore, densità e caratteristiche della venatura.

Le qualità estetiche del legno, con tutte le sue peculiarità, abbinate alla sua versatilità, rappresentano un’ulteriore fattore di scelta e di riscoperta nel comfort abitativo. Ma al tempo stesso, per la sua delicatezza, necessita di essere trattato con cura.

Scopriamo insieme come fare!

I prodotti per la cura del legno

I prodotti per la cura del legno si dividono in diverse tipologie:

  • Impregnanti: prodotti che penetrano nel legno lasciando liberi i pori, senza creare nessuna pellicola in superficie. Richiedono manutenzioni periodiche.

  • Finiture: prodotti che formano un film duro ed elastico che segue i movimenti naturali del legno chiudendone i pori, ma lasciando a vista la venatura del legno.

  • Oli e nutritivi: prodotti che servono a rinnovare, ravvivare e proteggere il legno.

  • Pesticidi (Antitarlo): prodotti chimici per proteggere o disinfestare il legno dai parassiti.

Gamma di prodotti

  • Prodotti a solvente: prodotti a formulazione tradizionale, con un ridotto contenuto di sostanze organiche volatili, che comportano un passo avanti nella tutela e rispetto per l’ambiente.

  • Prodotti all’acqua: lo sviluppo di questi prodotti ha portato il raggiungimento degli stessi livelli di protezione e resistenza di quelli a solvente, anche in esterno. Sono prodotti con impatto ambientale notevolmente ridotto, inodori e pronti all’uso.

Scopri tutti i nostri prodotti e le loro caratteristiche

scarica prodotti legno a solvente
scarica prodotti legno ad acqua

Ma quali sono i nemici del legno?

Come già detto il legno è un materiale pregiato, ma soprattutto vivo, e come tale ha bisogno di una cura eccellente per mantenerlo intatto nel tempo. La natura strutturale del legno, lo porta ad essere un elemento soggetto a fenomeni di degrado, e ci sono diversi fattori che possono provocarne alterazioni, estetiche, o strutturali.

Alterazioni estetiche

Le alterazioni estetiche sono dovute principalmente agli agenti atmosferici, in particolar modo alle radiazioni solarie all’elevatogrado di umidità.

con il passare del tempo le superfici esposte ai raggi solari tendono ad ingrigire e a sfogliarsi. Per evitare questo è consigliabile usare prodotti che contengono filtri anti UV prima di esporre il nostro legno al sole. Consigliamo prodotti come gli impregnati a cera, le finiture ad effetto cera (disponibili sia a solvente che ad acqua) e i flatting per imbarcazioni (solo a base solvente). Se invece il vostro prodotto è già stato alterato dagli agenti atmosferici, non disperate! C’è sempre il modo di riportarlo a nuova vita. Basterà utilizzare prodotti rigeneranti che lo riporteranno come nuovo.

questo fattore, in aggiunta ad una non traspirabilità del legno, crea il microclima ideale allo sviluppo di muffe e funghi, che portano ad un precoce deterioramento del legno. Se vogliamo evitare ciò, dobbiamo trattare il nostro legno con prodotti che ne consentano la traspirabilità, e noi vi consigliamo gli impregnanti, gli impregnanti a cera, e le finiture ad effetto cera (tutte disponibili sia a solvente che ad acqua). Come per le radiazioni solari, se il nostro legno è già stato colpito da muffe o funghi, dovremmo usare un detergente antimuffa per ripristinarne la superfice, e poi, se necessario procedere alla verniciatura.

Alterazioni strutturali

Le principali alterazioni della struttura del legno possono essere dovute agli agenti atmosferici, oppure dal nemico numero uno del legno. I tarli.

Gli agenti atmosferici, possono portare, a delle alterazioni della struttura base del legno, creando così microfessurazioni, fessurazioni, o nei casi più gravi addirittura delle crepe. Per prevenire questo è consigliabile rivestire il nostro legno con prodotti che creino un film protettivo. Consigliamo quindi impregnanti a cera, finiture filmogene e finiture ad effetto cera, tutte rigorosamente idrorepellenti. Per ripristinare le microfessurazioni e le crepe già presenti sul nostro legno dovremmo prima pulirle accuratamente con un pennello, e passare poi all’applicazione di un Turapori.

Da sempre il principale nemico del legno, agiscono dall’interno creando una rete di cunicoli che danneggiano la struttura. Il tarlo si nutre delle fibre legnose, e per riscontrarne la presenza bisogna prestare attenzione a dei piccoli dettagli; mucchi di polvere su un mobile, piccoli fori dalla circonferenza chiara e precisa, il rumore del rosicchiamento del legno e per finire il ritrovamento di tarli morti accanto ai nostri mobili.

Ma adesso vediamo come applicare i prodotti della linea legno

Se volete ottenere degli ottimi risultati vi consigliamo di seguire queste piccole raccomandazioni.

  • Se possibile verniciare il legno in posizione orizzontale.
  • Per un rivestimento esposto agli agenti atmosferici non deve mai essere trattato solo con prodotto incolore, la superficie non sarebbe protetta da nessun pigmento e in breve tempo i raggi UV farebbero ingrigire il legno.
  • Stendere la vernice sempre con un pennello piatto, tirandolo il più uniformemente possibile seguendo la venatura. Per legni porosi dopo aver steso la prima mano lasciar asciugare qualche minuto e poi ripassare con un pennello asciutto. Per i legni duri questa operazione non è necessaria.
  • Per un legno duro, esposto ad agenti atmosferici, sono sempre necessarie due mani. Prima di applicare il secondo strato asportare con un pennello l’eccesso di vernice. Questo permette un asciugatura uniforme.
  • Se per i rivestimenti esterni il legno da trattare è già ingrigito, si consiglia di procedere prima al ripristino con un trattamento rigenerante, o con l’uso di tinte scure.

Colorazioni disponibili

Il colore della finitura scelta può essere spesso influenzato da diversi fattori, come il tipo di legno da trattare, il numero di mani, e il tipo di prodotto. Vi consigliamo quindi di fare sempre delle prove in una zona poco visibile del prodotto da verniciare. I prodotti per la cura del vostro legno si dividono in tinte pronte e tinte a sistema. Passate in negozio, le tinte a sistema vengono preparate in pochi minuti dai nostri esperti con il sistema tintometrico.

Bene, ora avete tutte le indicazioni per ripristinare il vostro legno! E per qualsiasi richiesta, informazione o dubbio, noi saremo a vostra disposizione per rispondere ad ogni vostra domanda.
Vi aspettiamo!

E ricordatevi, la primavera è ormai alle porte!

Nuovo Colorificio Zagato

Hai bisogno di una Consulenza Gratuita?

Oppure puoi scriverci su Messenger !

Contattaci via Mail